Un “room and breakfast” a due passi da Villa Manin

Ascolta la lettura dell'articolo     

Resort Villa Manin a Passariano di Codroipo (UD), pur rientrando nella tipologia dei bed and breakfast, si presenta come una struttura in cui la ricettività assume connotati di alto livello e dove al pernottamento si affiancano servizi esclusivi di cura della persona.

La titolare, Donata Perosa, ama definire la sua creatura un "room and breakfast", volendo con ciò identificare un luogo nel quale all'ospite si propone un ambiente intimo e curato nei dettagli, dove la storia degli oggetti e del contesto trasmettono quella ovattata sensazione di conforto che soltanto casa propria o quella dei propri cari sanno comunicare.

Sarà anche questo il motivo per cui Donata riesce ad accogliere con spontaneità i tanti personaggi noti che qui soggiornano, vista anche la comodità della vicinanza di Villa Manin cornice di tanti spettacoli e sede delle più importanti esposizioni temporanee d'arte della regione. Solo per citarne alcuni, al resort si sono fermati a dormire e rilassarsi i Pooh, Giovanni Allevi, Lino Patruno, Angela Finocchiaro, i Modà e due settimane fa il regista Tornatore con tutto il cast dell'ultimo film che sta girando.

I protagonisti

La signora Donata ha colto con successo la sfida di creare tre anni fa il Resort, recuperando un edificio di campagna di metà '700 che era pertinenza di Villa Manin, stravolgendo la propria esperienza di insegnante e riuscendo vincere anche le perplessità del proprio compagno. «Il mio compagno Ilan all’inizio non credeva nelle mie capacità imprenditoriali - confessa Donata - quindi è stata una vera sfida. Ho finito l’anno scolastico, perché non potevo abbandonare i miei alunni, e nel contempo seguito i lavori del b&b. E’ stato molto impegnativo, anche fisicamente, ma sono sempre stata convinta di farcela. Un anno intenso, pieno di soddisfazioni. Mi sono licenziata dallo stato e mi sono buttata in questo nuovo lavoro».
A dare una mano a Donata vi è Serena Cudini, che la titolare definisce il proprio braccio destro e sinistro, mentre i servizi estetici sono affidati alla bravura di Elena Piccini.

L'ambiente

Il complesso ripropone l'ambientazione della villa signorile di campagna di fine '800 con arredi originali e oggetti d'antiquariato e da collezione sia di provenienza locale che internazionale. Vi si possono trovare chicche quali una serie di brocchette tipiche friulane, libri di ricette d'epoca, quadri e tappeti persiani antichi. Il centro estetico, accessibile al pubblico, è stato ricavato dalle stalle e simpaticamente gli scomparti per i trattamenti di bellezza sono disposti come un tempo lo erano i box delle mucche. Tra le particolarità del centro benessere si può godere della piscina iper-salina e dei trattamenti con sali e fanghi del Mar Morto.

I dintorni

Otre alla già citata Villa Manin, il territorio centrale del Friuli può rivelare tante inaspettate sorprese. «A volte mi sento ancora un po’ maestra quando racconto della storia e dei luoghi del Friuli - confida sorridendo Donata - abbiamo cose e persone straordinarie che vivono all’ombra delle "terre di mezzo" e all’ombra della riservatezza friulana». Qui vicino vale la pena passare per Santa Marizza, frazione di Varmo, piccolo borgo rurale di origine medievale scelto come luogo di vita da due importanti intellettuali italiani: il romanziere e poeta Elio Bartolini, sceneggiatore di alcuni tra i più importanti film di Michelangelo Antonioni, e il giornalista e scrittore romano Sergio Maldini.

Per approfondire: www.villamaninresort.it

Il servizio radiofonico: "Una spa resort che sa di sale... quello buono" (EuroregioneNews)

[Nella foto di copertina, la titolare Donata Perosa nella sala colazioni.
Nella prima immagine a lato, l'interno di una camera; nella seconda, Donata Perosa
con alla propria sinistra la segretaria Serena Cudini e a destra l'estetista Elena Piccini.]

2 Risposta

  1. Luigina Perosa
    grandissima donna! non avevo dubbi che avresti di sicuro messo in piedi qualcosa di notevole. ci sono stata, molto bello, vale proprio la pena
  2. Gilberto Gasparini
    Molto bello. Bravissima donata