Vino, architettura e paesaggio. Conversazioni e degustazioni

Ascolta la lettura dell'articolo     

Al Museo Revoltella di Trieste tornano ogni venerdì di agosto (10, 17, 24 e 31) alle ore 21 “Calici d’arte. Vino, architettura e paesaggio. Conversazioni e degustazioni”.

L'iniziativa, giunta alla terza edizione e promossa dal Museo Revoltella di Trieste, si svolge sulla terrazza panoramica del quinto piano del museo (in caso di maltempo all'interno) e consiste in una serie di incontri con i produttori dei migliori vini della regione.

Ogni incontro ha un protagonista: il 10 agosto Edi Kante (Prepotto di Duino-Aurisina), il 17 agosto l'Azienda Gradis'ciutta (Giasbana, San Floriano del Collio), il 24 agosto l'Azienda Castello di Rubbia (Savogna d'Isonzo) e il 31 agosto Zidarich (Prepotto di Duino-Aurisina).

I produttori sono stati scelti tra coloro che si sono fatti conoscere, non solo per l'eccellenza della loro cantina, ma anche per l'impegno dedicato alla salvaguardia dell'identità culturale del nostro territorio. E nella nostra regione gli esempi non mancano. Si tratta di uomini che hanno sempre lavorato nel rispetto della storia, che hanno saputo restaurare e restituire dignità a edifici abbandonati, che hanno mirato alla qualità architettonica delle nuove costruzioni, che hanno trattato il vino non solo come un prodotto ma come un "bene culturale".

Quest'anno si approfondirà il rapporto fra i produttori di vino e l'Architettura. Un rapporto che ben si sposa con l'ambiente che ospita questi incontri, progettato negli anni sessanta dall'architetto Carlo Scarpa. Sollecitato dalle domande del giornalista Stefano Cosma, il protagonista della serata sarà proprio il produttore: scopriremo la sua storia, la sua “filosofia” aziendale, dove si trova l'azienda, la sua organizzazione, il rapporto con il territorio e il paesaggio. Degli aspetti edilizi e paesaggistici è invitato a parlare l’architetto che ha collaborato col produttore. E’ prevista la proiezione di immagini e/o filmati.

Durante la serata inoltre, i partecipanti potranno degustare i vini dell’azienda ospite che verranno presentati dal produttore stesso o dal sommelier Claudio Donat.  Visti i posti limitati è obbligatoria la prenotazione.

Per informazioni e prenotazioni: www.museorevoltella.it

[Nella foto di copertina la terrazza panoramica del Museo Revoltella.
Nella foto in alto a destra Edi Kante. Fonte museorevoltella.it]

I commenti sono chiusi