Un sondaggio per sostenere l’agricoltura italiana

Ascolta la lettura dell'articolo     

Cosa dovrà fare il nuovo Governo per sostenere l’agricoltura italiana? Per rispondere a questa domanda le Città del Vino lanciano un sondaggio aperto a tutti.

L'Associazione nazionale Città del Vino, di cui fanno parte molti comuni e altri enti pubblici o privati, ha pubblicato online un sondaggio costituito da dieci proposte per individuare la strategia migliore da sottoporre al prossimo Governo per sostenere l'agricoltura. Si va dal favorire l’accesso al credito alla copertura web delle aree rurali, dalla tutela del paesaggio al sostegno all’integrazione dei lavoratori immigrati anche con la cittadinanza, dall’inserimento dell’educazione alimentare nei programmi scolastici alla promozione del turismo enogastronomico e lo sviluppo della Green Economy.

Parola, dunque, agli agricoltori, ai produttori vitivinicoli, agli amministratori locali e a tutti coloro che operano, a diversi livelli, nel settore agricolo e vitivinicolo, e, soprattutto ai cittadini, «perché i precedenti Governi - spiega Pietro Iadanza, presidente delle Città del Vino - non hanno mai sviluppato concrete azioni a sostegno dell’agricoltura, salvo interventi episodici, e perché nel dibattito politico di questa campagna elettorale, questi temi sono quasi del tutto assenti, mentre occorre una politica strutturale che rilanci il settore primario, perché il bello e il buono dell’Italia devono diventare la nostra nuova industria, senza dimenticare il sostegno al terzo settore e all’associazionismo, punto di forza di una vasta rete di relazioni sociali, economiche e di progetto».

Per  votare: www.terredelvino.net

[Foto di copertina di Joe Zlomek - sxc.hu]

I commenti sono chiusi