Friuli Doc: quest’anno il tema è il Vino e le sue Storie.

Ascolta la lettura dell'articolo     

Intrattenimenti per tutti i gusti a Friuli Doc, in programma dal 12 al 15 settembre! Come sempre, a farla da padrone sono i tantissimi chioschi enogastronomici che portano sulle piazze della cittadina i sapori e le tradizioni regionali e d'oltralpe. A corredare il companatico si affianca un nutrito programma di spettacoli, incontri culturali, musica, e animazione per i più piccoli. 

L'edizione di quest'anno è dedicata al vino e proprio al tema di “Storie di vite e di vino” saranno dedicati convegni, degustazioni e incontri per approfondire le peculiarità e le caratteristiche tipiche di un prodotto che ha reso celebri queste terre in tutto il mondo.

Circa un centinaio gli stand. L’Ersa, in piazza XX settembre, proporrà per mano dei consorzi e delle associazioni dell’agroalimentare regionale tutto il meglio del “Friulano&friends”.

Allestita anche Piazza Garibaldi, che ospiterà le prelibatezze enogastronomiche del Consorzio vini Aquileia, della sagra delle patate di Godia, della cooperativa pescatori di Trieste e le ghiottonerie di Pontebba. Via Mercatovecchio e Via Vittorio Veneto ospiteranno i prodotti e le eccellenze propste da Confartigianato. Piazza Matteotti ospiterà la cultura e i prodotti vitivinicoli di Buttrio e Capriva del Friuli. In Largo Ospedale Vecchio troverà posto come sempre il Tarvisiano. In piazza Duomo, via Vittorio Veneto e via San Francesco restano confermati la Comunità montana della Carnia e le pro loco di Nimis e Faedis.

In Piazza Venerio le realtà del territorio delle valli del Torre e del Natisone e i sapori di castagne e noci di Magnano in Riviera, le fragole e i lamponi di Attimis, il cervo e i vini doc di Savorgnano del Torre, i formaggi di Gemona, i prodotti del mare di San Giorgio di Nogaro e la zucca di Bagnaria Arsa.

Nella sede di Friuli Future Forum, in via Savorgnana, spazio a una serie di degustazioni ed elaborazioni pratiche dedicate al tema del “Rinascimento moderno del vino italiano raccontato tra vini e ricette storiche”.

Nel piazzale del Castello troverà posto come sempre la comunità collinare; in via Cavour l’associazione produttori apistici, l’Ecomuseo delle acque, i mirtilli e i lamponi di Avasinis, l’associazione per la valorizzazione dei prodotti caprini, il frantoio di Campeglio; in piazzetta Belloni la sagra dell’oca di Morsano al Tagliamento; in piazza San Cristoforo il frico di Carpacco.

In via Stringher e in via Savorgnano vedremo le associazioni del territorio e la Carnia e i suoi musei: il Museo della Civiltà Contadina di San Giorgio della Richinvelda, il Museo Archeologico Medievale di Attimis e il Museo del Cartoccio e del Vimine di Reana del Rojale. In piazzetta Marconi, invece, sarà presente l’università di Udine con il Dipartimento Scienze.

Ma non di soli chioschi è fatto Friuli Doc!

Tra i protagonisti del programma musicale si potranno annoverare le Sorelle Marinetti, The Good Fellas, Abbey Town Jump Orchestra, Montefiori cocktail, Bandomat, Tuna vocal quartet, Luca Roncadin & the Rhythmblues band, Barbariga Funky band, Miani, Victoria Cross, Diatriba, Demodè, Western Airlines, Gone with the swing big band, Vancouver duo, SwingSing, Franco Fabrica, 60 Music Band, Sergio Vastano con i Vastaband e molti altri.

Nel carnet artistico non potevano mancare le proposte della tradizione friulana, come il gruppo Frizzi Comini Tonazzi, Petris e i solisti friulani, Strepitz, Sdrindule, il coro delle voci in volo, il gruppo folkloristico di Pasian di Prato e molti altri. Attrazioni on the road durante tutti i quattro giorni, con la banda di Madrisio e le sue majorettes, la banda di Manzano, le giovani sonorità della Young pop band di Orzano, The Urban beat di Udine e la banda di Corno di Rosazzo.

Nel cartellone animazioni di ogni genere e per tutti i gusti. Dal laboratorio di costruzione di giocattoli alla sorprendente magia di Diego magic show. Ci sarà inoltre, l’immancabile Compagnia del Carro di Staranzano, che di volta in volta sa reinventarsi sul tema della manifestazione.

Lo scrittore Mauro Corona sarà protagonista di un attesissimo “incontro con l’autore” in programma sabato 14 settembre alle 17 sotto la loggia del Lionello. Numerose, infine, le attività per i bambini.

Info Friuli Doc

I commenti sono chiusi