Vino e Vacanze sempre più multimediale

Ascolta la lettura dell'articolo     

Avrete notato che da qualche giorno molti articoli sono disponibili anche sotto forma di audio lettura. Non si tratta di un vezzo, ma di un servizio aggiuntivo che rende possibile la fruizione dell'articolo attraverso canali diversi e che deriva direttamente dall'esperienza audio del nostro editore VivaRadio.

La multimedialità è sempre più necessaria per un web magazine che voglia essere strumento efficace di informazione e comunicazione. Vi sono essenzialmente due modalità di uso contemporaneo dei diversi media e Vino e Vacanze li sfrutta entrambi: l'integrazione complementare di più mezzi all'interno dello stesso articolo (ad esempio foto, testo e audio/video) oppure la messa a disposizione del medesimo contenuto attraverso canali differenti.

Un esempio della prima tipologia è l'articolo “Ritorno a Grado più venti” dove alla foto e al testo si aggiunge un contenuto audio che integra l'articolo aggiungendo un elemento originale, in questo caso un'intervista a voce, che dà un'ulteriore possibilità di approfondimento dell'argomento.

Un esempio della seconda tipologia è rappresentato da "Come quando le case si costruivano coi ciottoli" dove la lettura integrale dello speaker consente di ascoltare l'intero contenuto senza doverlo leggere. In questo caso non si tratta di complementarietà di contenuto ma di complementarietà di mezzi ovvero di compresenza di media che permettono una fruizione diversa a seconda dei gusti personali, delle esigenze del momento o anche di eventuali condizioni di disabilità (come l'essere ipovedenti).

La lettura dell'articolo può essere una comodità anche quando non si abbia la possibilità di stare davanti al monitor perché impegnati in altre faccende o magari perché alla guida. Evidentemente questa funzione ben si sposa con l'essere multi-piattaforma e in effetti sugli smartphone è possibile scegliere di navigare in una versione semplificata del nostro magazine per impegnare meno risorse di connessione.

A tutto ciò si affianca un uso attento di strumenti di divulgazione web molto efficaci quali i social network tant'è che, a poco più un mese di distanza dalla pubblicazione, quasi il 30% delle visite al sito proviene da facebook.

I commenti sono chiusi