Gnocchi in cestino di frico con fonduta di taleggio e croccantezza di speck

Ascolta la lettura dell'articolo     

Direttamente da San Daniele, dal ristorante Al Coresut di Fabiana Marcuzzi, arriva per noi questa ricetta elaborata dallo chef Daniele Taboga. Un piatto che coniuga la morbidezza e la cremosità degli gnocchi col taleggio alla croccantezza di frico e speck.

Ingredienti
1/2 kg di patate
150 g di farina
2 uova
sale
pepe
formaggio parmigiano reggiano
panna da cucina
taleggio
burro (per la cottura)
speck
semi di papavero

Preparazione degli gnocchi
Cuocere in acqua salata le patate, schiacciarle ancora calde su una spianatoia e lasciarle raffreddare, aggiungere un pizzico di sale, la farina e impastare. Aggiungere le uova e continuare a impastare fino a raggiungere un composto compatto e senza grumi. Formare dei filoni spessi poco più di 2 cm da tagliare trasversalmente della misura desiderata.

Il cestino di frico
Riscaldare una piccola pentola antiaderente e versare a pioggia il parmigiano, girarlo con cura e cuocere da ambo le parti, capovolgere su una calottina per formare i cestini.

La fonduta con lo speck
Sciogliere a bagnomaria il taleggio con un po' di panna, farlo fondere e tenere la salsa ricavata in caldo. Tagliare  a striscioline lo speck e farlo rosolare in un po' di burro.

Lessare gli gnocchi, adagiarli nel cestino, versare sopra un poco di fonduta e guarnire con lo speck croccante e i semi di papavero.

I commenti sono chiusi